Un posto speciale

Il sipario si aprirà il 19 novembre con il debutto di “Certi di esistere” e la regia di Alessandro Benvenuti
“Vi abbiamo riservato un posto speciale”
I Teatri di Siena tornano finalmente in scena: al via la stagione 2021-2022

“Vi abbiamo riservato un posto speciale”: è questo lo slogan con cui i Teatri di Siena decidono di riaprire il sipario, presentando la stagione teatrale 2021-2022. Un ritorno alla normalità, con il cento per cento della capienza del pubblico e con cartellone ricco di spettacoli, tra prosa, danza, musica e la prima produzione teatrale del Comune di Siena, fortemente voluta dal sindaco Luigi De Mossi e firmata dal direttore artistico Alessandro Benvenuti. Silvio Orlando, Monica Guerritore, Anna Maria Guarnieri, Ugo Chiti e Mario Luzi, oltre allo stesso Alessandro Benvenuti, i nomi più conosciuti che si alterneranno sui palcoscenici senesi, che ospiteranno anche la rassegna “SCA – Siena Città Aperta” con le compagnie locali.

Ad aprire la stagione il 19, 20 e 21 novembre “Certi di esistere” prima produzione teatrale del Comune di Siena con la regia del direttore artistico Alessandro Benvenuti. A seguito dei provini fatti la scorsa primavera è nato un cast tutto senese che porterà in scena lo spettacolo meta-teatrale: il racconto di una storia di cinque attori, vissuti da sempre all’ombra di un autore-padre-padrone che ha dato loro la linfa affinché i destini nati sotto cattive stelle di ognuno di loro, si ammantassero delle vesti dorate del successo. Trent’anni insieme per ritrovarsi tra le mani un testo insulso, farraginoso, brutto in maniera inspiegabile, un boccone più che amaro intriso di puro veleno. Niente però sarà come sembra e la sorpresa coglierà impreparato il pubblico.

Dichiarazioni

“Non nego di provare una certa emozione ad essere su questo palco e in qualità di direttore artistico poter finalmente presentare una stagione teatrale completa – spiega il direttore artistico dei Teatri di Siena Alessandro Benvenuti – non essendo mai riusciti a completare un cartellone, almeno per quanto riguarda la stagione invernale. Adesso si torna a teatro e in presenza. Facendo un piccolo salto indietro voglio per prima cosa ringraziare

tutto l’Ufficio Teatri: grazie a loro siamo riusciti a presentare alla città, nonostante tutte le limitazioni e le difficoltà del caso, una stagione estiva molto ricca, che ha riscosso un grande successo di pubblico e che, in una location d’eccezione come Piazza Duomo, ha accolto grandi nomi dello spettacolo italiano. Dopo l’estate ci siamo messi subito a lavoro per la stagione invernale, tante erano le promesse da mantenere. Quella che considero una mia creatura aprirà la stagione, a seguire tanti colleghi, conosciuti e stimati dal pubblico si susseguiranno su questo palcoscenico”.

“Finalmente possiamo dire ‘Bentornati a teatro’ – ha detto il sindaco di Siena Luigi De Mossi – Questo periodo per la cultura è stato disastroso ma finalmente gli attori possono tornare sul palco e gli spettatori a teatro. Per celebrare questa ripartenza abbiamo deciso di far aprire la stagione al nostro direttore artistico, Alessandro Benevenuti, che dal 19 al 21 novembre porterà in scena ‘Certi di esistere’ la prima produzione teatrale realizzata dal Comune di Siena. Poi si alterneranno sul palco attori classici del teatro tradizionale italiano come Silvio Orlando, Monica Guerritore, Giuseppe Cederna, solo per citarne alcuni. A chiudere la stagione abbiamo nuovamente voluto il nostro direttore artistico che porterà in scena la sua famosa piéce ‘Benvenuti in casa Gori’.Voglio ringraziare il nostro direttore artistico, il suo staff e tutto l’Ufficio Teatri per il grande lavoro di qualità svolto nonostante tutte le problematiche legate al Covid”.

“Questa per me è la prima stagione teatrale da assessore alla Cultura e non vi nego che sono molto emozionata di far parte di questa rinascita culturale post Covid – spiega Sara Pugliese assessore alla Cultura del Comune di Siena – Finalmente si torna a teatro con gli spettacoli dal vivo, in presenza al cento per cento. Un cartellone ricco quello scelto dal direttore artistico Alessandro Benvenuti, composto da grandi nomi del teatro italiano e da grandi novità del panorama artistico internazionale come lo spettacolo Machine De Cirque che sarà a Siena nel febbraio del 2022. Prosa e danza si alterneranno nei nostri teatri comunali dando spazio anche alle compagnie del territorio che grazie alla rassegna SCA (Siena Città Aperta) porteranno sul palco spettacoli inediti creati apposta per la città. L’invito che mi sento di rivolgere ai cittadini è quello di tornare a teatro, nonostante la pausa forzata, imposta dal Covid, abbia allontanato il pubblico dal palcoscenico adesso è tempo di sostenere tutto il mondo dello spettacolo”.

Post recenti
X