(Im)patti Chiari
Teatri di Siena

Insieme in un percorso verso la sostenibilità degli eventi culturali

“Non puoi vivere un solo giorno senza avere un impatto sul mondo che ti circonda. Quello che fai fa la differenza e devi decidere che tipo di differenza vuoi fare” Jane Goodall (etologa, atropologa)

La passata stagione teatrale è stata contraddistinta da una particolare attenzione all’impatto ambientale degli eventi culturali. Un tema al centro della discussione nazionale tra organizzazioni pubbliche e private e che va oltre la sensibilizzazione, puntando alla diffusione e alla sperimentazione di pratiche ed esperienze concrete per la riduzione dell’impronta di carbonio. (Im)Patti Chiari nasce proprio da queste riflessioni e dall’idea di accompagnare alla stagione teatrale, un percorso di confronto e di attenzione costante sui temi dell’ambiente, un monitoraggio e un’analisi della situazione attuale con lo studio di possibili soluzioni o migliorie.

Cosa faremo in questa stagione?

ANALISI: in continuità con un primo report che ci ha fornito una mappatura della situazione attuale e una stima dell’impatto ambientale dei Teatri di Siena, in questa stagione cercheremo di organizzare meglio la raccolta dei dati e delle informazioni, coinvolgendo anche le compagnie e il pubblico.

RIDUZIONE E SENSIBILIZZAZIONE: obiettivo di quest’anno è quello di continuare a ridurre il consumo di carta per i materiali promozionali o, comunque, di scegliere materiali certificati. In parallelo saranno monitorate le fasi organizzative per sensibilizzare e ridurre gli sprechi.

COMPENSAZIONE: continueremo a piantare anche quest’anno degli alberi nella “Foresta dei Teatri di Siena”. Grazie alla partnership con Treedom, abbiamo già 450 alberi in varie parti del mondo che contribuiranno negli anni ad abbattere le emissioni di Co2.

Esplora
Potrebbero interessare…

Teatri di Siena
Teatri di Siena
Teatri di Siena

“Il teatro non è il paese della realtà: ci sono alberi di cartone, palazzi di tela, un cielo di cartapesta, diamanti di vetro, oro di carta stagnola, il rosso sulla guancia, un sole che esce da sotto terra. Ma è il paese del vero: ci sono cuori umani dietro le quinte, cuori umani nella sala, cuori umani sul palco.”
Victor Hugo

Teatri di Siena
X